Poesia erotica:

Ladre di desiderio
Autrici del sito
Pagine: 146 - € 9.27
Anno: 2007 - ISBN: 978-88-95160-09-2

cialis originale






La timidezza non si addice all’amore

sergio garbellini

“Entrambi siamo timidi, Antonio,
è la notte di nozze, che facciamo?
Dobbiamo consumare il matrimonio,
però da quale approccio cominciamo?”

Così gli disse al coniuge, Mirella
ed il marito le rispose al volo:
“Amore, sei davvero tanto bella,
di solito a chi spetta il dolce ruolo

di prender la dovuta iniziativa?
All’uomo? ... Vado a togliermi i vestiti! ”
La sua compagna, intanto, assai giuliva
provava sentimenti incuriositi,

si tolse il maglioncino, il reggipetto,
la gonna e le sue belle mutandine ...
(la timidezza genera rispetto
e l’emozione è viva, senza fine!)

Uscì Antonio, ... nudo integrale,
col membro molle, come addormentato,
sentiva la stanchezza naturale
del viaggio poco prima terminato!

Restò in piedi innanzi alla consorte
che stava inerme sotto alle lenzuola
in preda a un’emozione troppo forte,
...sentiva come un nodo nella gola.

Guardò il marito fredda, inebetita
e poi pian piano abbassò lo sguardo,
fissò la parte bassa ammorbidita
e fece un sorrisetto un po’ beffardo!

Il coniuge si mise accanto a lei
e le passò il braccio intorno al collo,
ma rimasero lì ... come babbei!
Fu lei a venir meno al protocollo,

poggiò la mano calda intorno al fallo
facendo l’ascensore per svegliare
le sensazioni, visto il lungo stallo
e piano piano prese ad aumentare

finché raggiunto il punto stabilito
attese con paziente diligenza
che questa volta fosse suo marito
a dare impulso a quella compiacenza!

Ma lui, soltanto per contraccambiare,
le accarezzò pian piano la vagina
cercando in questo modo d’eccitare
il desiderio della mogliettina.

Restarono così qualche minuto
e poi Mirella esplose inviperita:
“Che ti succede? Se ti serve aiuto
son pronta a darti pure la mia vita!

La timidezza mettila in disparte
cercando d’eccitarti a dismisura
e come uomo ... recita la parte,
ma non violenta, agisci con premura!

Che cosa le racconto a mia sorella
che mi rinfaccia: Senza l’esperienza
godrete poco, povera Mirella!
Lui ti farà restare in astinenza! ”

Antonio a quella frase perniciosa
gettò la timidezza e con furore,
con una forza immane ed orgogliosa,
incominciò ... il gioco dell’amore!

Mirella emise un urlo: “Fai più piano!
Mi sembri proprio un rullo compressore,
agisci in modo dolce e puritano,
mi fai tremare il letto e pure il cuore! ”
... ...
Al termine, provati e soddisfatti,
si scambiarono un tenero sorriso,
scherzando dentro il letto come matti ...
il loro amore ... stava in paradiso!

sergio garbellini | Poesia pubblicata il 07/07/19 | 143 letture

Nota dell'autore:

«In amore se si è timidi si danneggia il rapporto perché uno dei due aspira a qualcosa di fantastico e invece i suoi desideri vengono frenati da questo problema, meglio dunque saper esternare le proprie sensazioni con amore diretto e sentimenti rispettosi, ma in piena armonia con il coniuge.
I nomi che figurano nel testo sono di fantasia
»

 
<< SuccessivaPrecedente >>
Precedente di sergio garbellini >>
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell'Autore.

 

sergio garbellini ha pubblicato in questo sito:

 Le sue 5 poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Diario di una prostituta (24/03/13)

L'ultima poesia pubblicata:
 
La timidezza non si addice all’amore (07/07/19)

Una proposta:
 
Il risveglio dei sensi dopo vari anni (07/04/19)

La poesia più letta:
 
Diario di una prostituta (24/03/13, 3357 letture)


  


 

cialis originale

sergio garbellini

ha una biografia…

sergio garbellini Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie Erotiche

Leggi la rubrica di Poesie Erotiche di Supereva

L'erotismo in pubblico

Poesie, racconti, esperienze ed annunci: l'erotismo privato reso pubblico